I migliori obiettivi fotografici sono i dispositivi più desiderati dai fotografi professionisti per ottenere la messa a fuoco più precisa possibile e generare immagini della massima qualità.

La maggior parte dei professionisti del settore ha marchi preferiti per la propria attrezzatura fotografica; e questo non è un caso, entrambi Canyon Che cosa Nikon si sono posizionati vantaggiosamente sul mercato per offrire attrezzature efficienti e di buona qualità che facilitano il lavoro di fotografi.

Quando si tratta di un fotoamatore o di uno che è ai suoi primi passi, in genere, le sue prime acquisizioni sono un kit di obiettivi funzionanti per un po’, ma non ci vuole molto perché voglia elevare la qualità del suo lavoro ed è allora che iniziano a informarsi sugli obiettivi che ti daranno i migliori risultati.

Qual è il miglior obiettivo fotografico?

La prima cosa da sapere è che è difficile nominare un obiettivo che soddisfi tutti, tuttavia qui abbiamo fatto una classificazione per marca che sarà utile alla maggior parte dei fotografi per conoscere i principali vantaggi e fare un investimento favorevole per il loro lavoro.

In sostanza, queste lenti sono state le più richieste tra i professionisti, poiché rappresentano un successo nella qualità e ancor più nel prezzo.

Se quello che stai cercando sono obiettivi Nikon economiciun elenco degli obiettivi canono forse dispositivi delle ditte esperte Sigma o Tamron; Di seguito imparerai le attrezzature più consigliate utilizzate dai fotografi che sono attualmente sul mercato:

I migliori obiettivi Canon

Grazie alla sua vasta esperienza specializzata nella preparazione di prodotti ottici e catturare è facile consigliare cinque obiettivi fotografici progettati per soddisfare le tue esigenze di messa a fuoco, che tu sia un fotografo principiante o professionista:

1. Canon EF-S 18-200mm F/3.5-5.6 IS

Puoi catturare immagini incredibili con il suo obiettivo zoom fino a 11X, ha anche uno stabilizzatore d’immagine a quattro stop per foto perfettamente a fuoco indipendentemente da quanto sia vicino un oggetto, poiché la distanza minima di messa a fuoco è di soli 0,45 m.

L’obiettivo ha una tecnologia di rivestimento super spettriquindi eliminerà la luce riflessa che entra nell’obiettivo e impedirà la distorsione dell’immagine registrata.

Ha un design robusto di quasi 600 g, ma con controlli di regolazione fluidi per ottenere la foto di cui hai bisogno, quindi la versatilità e la qualità sono ampiamente apprezzate dagli utenti.

2. Canon 18 – 135 mm/F 3.5 – 5.6 EF – S IS

Lo zoom è versatile e lo rende ideale per scattare foto all’aperto in movimento.

Allo stesso modo, la messa a fuoco dell’obiettivo ha la tecnologia STM, il che significa che è un motore molto silenzioso grazie alle sue discrete regolazioni interne; così puoi stare tranquillo quando fai video, dato che generalmente il rumore generato dalle lenti tradizionali viene catturato dal microfono della telecamera, diminuendo così la qualità della produzione; e questo semplicemente non ti succederà con questo obiettivo.

Allo stesso modo, va notato che questo modello manterrà la messa a fuoco degli oggetti in movimento, e per questo sarà versatile sia per scattare foto che per realizzare video.

3. Obiettivo Canon EF 50mm F/1.4 USM

Il clou di questo obiettivo è la sua tecnologia USM (Motore ad ultrasuoni) che oltre ad essere silenzioso è a messa a fuoco rapida, poiché la tua fotocamera sarà pronta per catturare immagini a raffica e tutte le foto saranno perfette.

Inoltre, l’innovazione della lente riduce il consumo energetico e funziona perfettamente all’aperto o in condizioni climatiche estreme.

Offre una lunghezza focale fissa di 50 mm e un angolo di campo standard di 46° e grazie alla sua messa a fuoco ultrasonica, l’autofocus si attiva rapidamente, catturando un’immagine bilanciata con un morbido effetto di sfocatura dello sfondo che darà un tocco elaborato al tuo lavoro.

4. Canon EF 70-300MM F/4-5.6 IS USM

Il più grande punto di forza di questo obiettivo è catturare nitidamente gli oggetti in movimento, anche quelli più veloci.

È l’obiettivo ideale per scattare foto di sport, animali o qualsiasi cosa che difficilmente rimarrà paralizzata in attesa di essere catturata.

La qualità dell’immagine è buona, gli effetti di sfocatura sono sorprendenti, anche quando si scatta a mano libera.

Questo è uno degli obiettivi che ti offre i maggiori vantaggi al prezzo più conveniente.

5. Canon EF 24 – 105 mm F/4.0L IS USM

È uno zoom leggero perfetto per una messa a fuoco nitida del bersaglio e un’accattivante sfocatura sullo sfondo.

Sembra un obiettivo robusto, con materiali di buona qualità, letture chiare, controlli fluidi e una struttura resistente alla polvere e all’umidità.

Senza spostare l’apertura di messa a fuoco, il fotografo può regolare l’esposizione senza rallentare l’otturatore, mentre il sistema di stabilizzazione dell’immagine funziona in modo altrettanto efficace quando si scatta con o senza treppiede.

I migliori obiettivi Nikon

Uno dei leader nel settore fotografico ci offre cinque obiettivi che ti permetteranno di sviluppare tutto il tuo potenziale come fotografo professionista, oltre a essere attrezzature convenienti che si adattano perfettamente al tuo budget.

Successivamente conoscerai il elenco degli obiettivi Nikon I più consigliati dagli amanti della fotografia:

1. Nikon AF – S VR 70 – 300 mm F 4,5 – 5,6 G

È ad alte prestazioni, con uno zoom 4,3X e realizzato con cristalli a bassissima dispersione della luce.

La velocità dell’otturatore è fino a quattro volte più veloce di un otturatore tradizionale, oltre ad essere un motore silenzioso con cui puoi mettere a fuoco senza distrazioni.

Ha un sistema cinematografico che unisce gli oggetti sfocati con effetti morbidi che sembrano armoniosi nella tua foto.

L’obiettivo ha una qualità sorprendente, oltre ad essere più leggero e compatto di altri apparecchi con caratteristiche simili.

2. Nikon AF – S DX 18 – 200 mm F3.5 – 5.6 G ED VR II

Lo zoom ottico arriva fino a 11.1X, è il più versatile per approcci estesi.

Il sistema è silenzioso e offre prestazioni superiori sulle foto scattate in condizioni di scarsa luminosità; oltre a un pratico interruttore di blocco dello zoom che protegge l’attrezzatura mentre è riposta.

Ha anche un veloce sistema di messa a fuoco automatica con obiettivi capaci e rivestimento di qualità che rendono l’obiettivo un dispositivo affidabile per i professionisti.

3. Nikon AF – S DX VR 55 – 300 mm F 4.5 – 5.6 VR

L’ingrandimento è di grande potenza e con il suo sistema di riduzione delle vibrazioni otterrai foto molto nitide.

È quello perfetto per fotografi principianti o per i più professionisti con fotocamera reflex digitale che necessitano di un obiettivo aggiuntivo per aumentare il proprio zoom.

Incorpora due cristalli per una minore dispersione e un altro con un alto indice di rifrazione per garantire ottime prestazioni ottiche e immagini di ottima qualità.

4. Nikon AF – S DX VR 55 – 200 mm F4 – 5,6 G

È un obiettivo funzionale, con un’ottima qualità ottica e caratteristiche superiori in termini di stabilizzazione e riduzione delle vibrazioni e del suono.

Dispone di cristalli che riducono qualsiasi tipo di distorsione nell’immagine, garantendo al contempo alta risoluzione e colori contrastanti nella tua foto.

Questo obiettivo è compatibile con le fotocamere DX e poiché ha un autofocus integrato funziona allo stesso modo con alcune apparecchiature di fascia bassa della stessa marca.

5. Nikon AF-S 50mm F1.8 G

Ideale quando si desidera scattare foto in luoghi scarsamente illuminati o con una profondità di campo ridotta.

È uno dei più leggeri e compatti sul mercato e ha un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Viene utilizzato dai fotografi per raccogliere quanta più luce possibile durante gli scatti e allo stesso tempo mantenere la qualità grazie alla lente asferica che lo compone.

È anche silenzioso veloce ea sua volta viene utilizzato dagli appassionati, per iniziare la fotografia professionale senza spendere troppo.

I 3 Obiettivi Sigma più utilizzati dai fotografi

Questo marchio ha più di 50 anni di esperienza nella produzione di fotocamere e accessori fotografici e di seguito vi mostriamo i tre obiettivi della sua linea che si sono distinti maggiormente sul mercato.

1. Sigma 18 – 250 mm, apertura F3.5 – 6.3 DC

È uno dei più leggeri e compatti; Non importa quanto sia vicino il tuo soggetto, questo obiettivo lo catturerà con la massima nitidezza e qualità.

Uno dei suoi vantaggi è che l’obiettivo è realizzato con materiali termicamente stabili e funzionerà perfettamente per te in climi estremi. Amerai la sua versatilità poiché puoi usarlo per catturare paesaggi, scene sportive o macrofotografia.

È l’attrezzatura perfetta per i fotografi che vogliono muoversi con piccoli strumenti e allo stesso tempo essere in grado di scattare belle foto.

2. Sigma 17 – 50mm F 2.8 EX DC OS HSM NAF

La capacità di questa lente è paragonabile al campo visivo umano; risultando in una lente versatile, in grado di soddisfare le esigenze in qualsiasi tipo di situazione e condizione.

Le ottiche sono di capacità superiore, predisposte per catturare una buona luce a varie lunghezze focali.

È un obiettivo robusto, realizzato con materiali durevoli e dispone di registrazioni nitide dei numeri con un rivestimento strutturato che lo rendono facile da usare.

Nell’acquisto è compresa anche una pratica custodia rigida per proteggere l’attrezzatura mentre viene riposta.

3. Sigma 18-35mm F 1.8 DC HSM

È l’obiettivo perfetto per quelle scene notturne in cui vuoi ottenere l’effetto bokeh.

Il dispositivo è ad alta capacità con prestazioni ottiche superiori ed è possibile modificare l’angolo di visione per riprendere la scena più favorevole.

È uno degli obiettivi di fascia alta di ultima generazione che espande la versatilità fotografica che puoi ottenere con la tua attrezzatura.

È un obiettivo sofisticato con un grande potenziale espressivo per un’immagine senza eguali.

Questo tipo di obiettivo viene utilizzato dai fotografi con una maggiore inclinazione artistica e capacità creativa.

I 3 migliori obiettivi Tamron per la tua attrezzatura fotografica

Tamron è un marchio dedicato esclusivamente alla progettazione e produzione di obiettivi fotografici e accessori.

Qui citiamo le tre lenti più consigliate di questo marchio oggi:

1. Tamron AF 18 – 200 mm F/3.5 – 6.3 XR Di II VC

Con questo obiettivo otterrai l’angolazione di cui hai bisogno.

Grazie al sistema VC che riduce al minimo gli effetti delle vibrazioni e gli effetti prodotti lavorando senza treppiede, potrai scattare foto come un professionista a lunghe o brevi distanze, di giorno o di notte.

Sebbene sia uno degli obiettivi più leggeri, offre prestazioni fotografiche che riducono la possibilità di qualsiasi distrazione cromatica, per generare un’immagine incredibile, come la rappresentazione più fedele e reale dell’elemento.

2. Tamron A17NII AF 70-300mm F/4 – 5.6 Di LD Macro 1:2

La caratteristica che più lo identifica è il telezoom macro ingrandimento compatto, con un sistema meccanico e vantaggi ottici che lo mettono in risalto.

È l’obiettivo perfetto per riprendere piccoli oggetti come insetti, fiori o oggetti di dimensioni simili da una distanza minima di 0,95 m e quindi ingrandire fino alla scala 1:2 senza diminuire la qualità.

È un obiettivo che non può mancare in un corredo fotografico standard per via del suo prezzo accessibile, delle prestazioni ottimali e delle macro superiori.

3. Obiettivo Tamron AF 18-200mm F/3.5-6.3 XR Di II VC

È un obiettivo multifunzionale, ti offre l’opportunità di catturare immagini con un’ampia varietà di impostazioni in un unico obiettivo.

Scatta foto in chiaro e scuro senza distorsioni cromatiche e con una capacità sorprendente per il suo prezzo economico.

È un complemento di buona qualità, compatto e leggero; che funzionerà per te nelle prime fasi della fotografia professionale.

Un’introduzione agli obiettivi della fotocamera

Se siete fotografi professionisti, sicuramente saprete di cosa sto per parlare, tuttavia, gli appassionati di fotografia empirica e i dilettanti in questo campo sono sicuramente agli inizi in termini di conoscenza di come funziona la fotocamera e cosa sono le meraviglie di questa divertente invenzione, senza contare che la fotografia ora è digitale e non dovrai imparare il carico di processi chimici che erano necessari ai tuoi genitori o ai tuoi nonni per poter sviluppare un rullino e poi vedere la copia di un pezzo grezzo fotografia e nero o colore, sebbene il colore fosse un processo più complesso.obiettivi-fotografici-economici

Comunque, per tornare in tema, forse molti di voi portano spesso una macchina fotografica con lo zaino o con i propri effetti personali e ottengono anche delle belle immagini, ma molte volte non si è consapevoli che, al di là della tecnica, questo “miracolo” è dovuto alla qualità e caratteristiche del vostro obiettivo.

È molto comune vedere come le persone usino persino il maglione per pulire l’obiettivo o lo buttino con noncuranza nella borsa o nella custodia della fotocamera senza rendersi conto che questo è uno degli elementi più delicati della fotocamera e non solo merita, ma ha bisogno di cure speciali e trattamento delicato.

Se fai parte di questo gruppo di appassionati di fotografia che vogliono fare le cose per bene e imparare qualcosa in più sulla tecnica fotografica e sull’uso corretto degli obiettivi per scattare fotografie migliori e utilizzare l’obiettivo corretto a seconda del tipo di fotografia che desideri ottenere, sono arrivati ​​sul posto adeguata.

Anatomia di base del cristallino

A prima vista si potrebbe pensare che gli obiettivi delle fotocamere siano dei semplici pezzi di vetro sovrapposti uno sull’altro che hanno il compito di filtrare i riflessi di luce per comporre l’immagine fotografica. La realtà di ciò è che queste parti sorprendenti della fotocamera sono pezzi complessi di ingegneria ottica che spesso diamo per scontati, il cui meccanismo offre risultati di visione semplici in grado di aiutarci a scattare splendide foto e raggiungere distanze determinate dalle capacità dell’obiettivo e del obiettivo.

Con tutta questa spiegazione, è anche necessario notare che, sebbene ci siano tonnellate di diversi tipi di obiettivi per ogni tipo di fotografia che vuoi fare, la maggior parte condivide i dati di base in termini di struttura principale, questi sono:

barilotto dell’obiettivo

Chiamato anche corpo dell’obiettivo, si può dire che il barilotto è fondamentalmente la parte rotonda che lo compone, la sua dimensione è variabile a seconda del tipo di obiettivo che ha la tua fotocamera e più grande è l’obiettivo, più grande sarà il suo barilotto anche essere. In termini semplici posso dirvi che è l’involucro a forma di tubo che contiene e copre tutte le parti interne dell’obiettivo.

Il barilotto dell’obiettivo o il corpo dell’obiettivo possono essere realizzati con un’infinità di materiali, li troverai in commercio in varietà che vanno dal metallo alla plastica anche resistente, alcune varietà hanno una specie di copertura fatta di qualche tipo di gomma che le rende più resistenti, ad esempio, agli urti e alle cadute, anche se, detto tra noi, non far cadere mai una lente e per favore, trattale con la delicatezza con cui tratteresti un bambino. La struttura del barilotto dell’obiettivo determina la robustezza e la resistenza dell’obiettivo.

elementi dell’obiettivo

All’interno del barilotto o corpo dell’obiettivo troverai quindi gli elementi che lo compongono, questi sono, in sostanza, i telai ottici che si occupano di mettere a fuoco e dirigere la luce che è in grado di entrare attraverso l’obiettivo della tua fotocamera per comporre e riprodurre l’immagine in esso immagine fotografica, ora digitalmente. La maggior parte di questi elementi è realizzata in vetro di qualità variabile a seconda della resistenza, della marca e delle caratteristiche della fotocamera. In ogni caso, il modo in cui questi elementi sono configurati all’interno della tua fotocamera è ciò che garantirà o assicurerà le capacità di produzione dell’immagine dell’obiettivo, determinata dalla gamma focale che è in grado di avere quando si scattano le fotografie.

Baionetta

Conosciuto anche come attacco, la baionetta non è altro che l’estremità dell’obiettivo che si collega al corpo della fotocamera. Si chiama così per il tipo di chiusura o aggancio che ha, che è una chiusura a baionetta attraverso la quale si collegano due pezzi e dispositivi, accoppiando le loro estremità attraverso un meccanismo di fissaggio rapido che unisce saldamente questi due pezzi, impedendo loro di uscire o separarsi l’un l’altro.

Generalmente, nelle fotocamere, questa parte è appositamente progettata per adattarsi a specifici tipi e marchi di fotocamere, ovvero la baionetta di un obiettivo Cannon funziona solo su fotocamere di questo produttore. Alcuni studiosi della materia amano descrivere la baionetta come la chiave in grado di aprire la serratura che è la macchina fotografica.

anello dello zoom

Questa parte della fotocamera è presente solo negli obiettivi dotati di zoom ed è fondamentalmente la parte che ti consentirà di ingrandire o ridurre l’obiettivo della fotocamera in modo da poter raggiungere determinate distanze e scattare determinati tipi di fotografie. Questa parte del corpo dell’obiettivo e il suo stile variano a seconda dell’aspetto, del tipo, della marca e delle caratteristiche della fotocamera in uso.

anello di messa a fuoco

Questa è una parte che si trova negli obiettivi con messa a fuoco automatica e completamente manuale. È un controllo che ti permetterà di apportare modifiche e variazioni tra la distanza reale e l’obiettivo e il sensore in modo da poter mettere a fuoco bene e percepire chiaramente l’obiettivo della fotografia. Ovviamente e come vi abbiamo già detto, i sistemi autofocus mancano di questa ghiera.

Alcune fotocamere molto avanzate hanno l’autofocus e la ghiera di messa a fuoco manuale, ma si tratta di varietà rare e molto costose, in queste bisogna fare attenzione a non forzare la ghiera quando la fotocamera è in autofocus perché si possono causare seri danni al meccanismo dell’obiettivo.

Si differenzia dall’anello dello zoom in quanto l’anello dello zoom influisce solo sulla distanza di messa a fuoco, mentre l’anello dello zoom influisce sulla lunghezza focale. Sul corpo dell’obiettivo troverai l’anello di messa a fuoco immediatamente davanti o dietro l’anello dello zoom.

anello di apertura

Si trova comunemente sul corpo dell’obiettivo dell’obiettivo molto vicino alla baionetta. È una parte del corpo della fotocamera presente nei modelli di fotocamera molto vecchi ed è quella che ha il compito di controllare la dimensione dell’apertura all’interno dell’obiettivo in base al livello che selezioni per scattare la tua fotografia.

lame apribili

Sono piccoli pezzi che si trovano all’interno dell’obiettivo della tua fotocamera e che si muovono in base al modo in cui ruoti le ghiere dei diaframmi, sono controllati elettronicamente se usi le ghiere manualmente o automaticamente nell’autofocus. Questi pezzi controllano la dimensione dell’apertura dell’obiettivo e, di conseguenza, la quantità di luce che entra nella fotocamera e che sarà responsabile della composizione delle sfumature della tua immagine fotografica.

guida agli obiettivi fotografici

Quando vedi un fotografo a una partita di calcio, a una celebrazione speciale come una laurea o un matrimonio, che corre su e giù per la strada durante un evento di cronaca o magari installato in un punto specifico di una partita di calcio o di baseball a volte non capisci come porta uno zaino con così tante cose, beh, a parte il resto degli strumenti della fotocamera in quegli enormi zaini e giubbotti, il fotografo porta i diversi tipi di obiettivi di cui ha bisogno per scattare la migliore fotografia che può ottenere da questo Esperienza.

È che per lo stile del luogo, dell’evento e della situazione, è necessario un obiettivo o più tipi di essi, nella sessione fotografica con un modello, saranno necessari almeno tre diversi tipi di obiettivi e un fotografo incaricato di ottenere il immagini di una partita di calcio o di baseball, farai davvero poco se non hai uno standard, un teleobiettivo e un buon obiettivo zoom. Allo stesso modo, se stai fotografando un paesaggio non otterrai la stessa qualità che otterrai con un grandangolo.

Forse i fotografi professionisti sanno di cosa parlo, ma per te che sei un dilettante e che vuoi saperne di più sull’affascinante mondo della fotografia, ecco una spiegazione dettagliata che ti aiuterà a capire perché ogni tipo esiste. e a cosa serve ognuno di loro.

Cos’è un obiettivo principale?

In parole povere e semplici, l’obiettivo principale di una fotocamera è quello fornito con la fotocamera, quello fornito con il dispositivo e che è utile per le fotografie convenzionali scattate a distanze relativamente brevi.

In termini leggermente più complessi, posso dirti che un obiettivo a focale fissa offre un’unica lunghezza focale che può essere compresa tra 35 mm o 50 mm. Sono anche chiamati obiettivi originali e questo, come ti ho già detto, perché sono quelli che originariamente vengono forniti con il resto della fotocamera.

Questo tipo di obiettivo, per sua stessa natura e condizione, è considerato meno flessibile, ma ha un’elevata qualità ottica che deve essere ottimizzata per una data lunghezza focale, inoltre offrono ampie aperture massime con una buona lunghezza focale, una qualità che li rende molto bravi nei test di immagini con profondità di campo realizzate in scenari e luoghi con bassa incidenza di luce.

Cos’è un obiettivo zoom?

Questo è il nome dato al gruppo di lenti che offrono un range di focali che solitamente va dai 24 mm ai 70 mm, avendo al centro quelle comuni della lente principale che sono 35 mm o 50 m, questo significa solo che l’obiettivo zoom può essere impostato per raggiungere le lunghezze focali dell’obiettivo principale e qualsiasi numero di distanze intermedie.

La qualità principale di questo obiettivo è che il fotografo può variare rapidamente e facilmente la composizione fotografica rimanendo nello stesso posto. I numeri dopo la lunghezza focale nel titolo di un obiettivo si riferiscono all’apertura massima a ciascuna estremità dell’obiettivo; quindi se hai un obiettivo zoom 18 – 55 mm con f/3.5 – 5.6 che recita come segue: questo obiettivo ti darà un’apertura massima di f 3.5 all’estremità dello zoom 18 mm e f 5.6 allo zoom estremo 55 mm.

Esiste anche un’altra varietà di obiettivi zoom, che sono quelli con un’apertura massima su tutta la gamma focale, ad esempio zoom 24 – 70mm f. 2.8, in poche parole ad ogni estremità e in mezzo l’apertura focale sarà sempre la stessa. Questa varietà di obiettivi zoom è molto buona e molto utile per vari compiti per quanto riguarda l’acquisizione di immagini, tuttavia sono anche molto più costosi di quelli con apertura massima variabile.

Cos’è un obiettivo standard?

Quelli la cui lunghezza focale è più vicina alla misura nella direzione diagonale del formato dell’immagine per il quale è progettato sono noti come obiettivi di tipo standard, questo si riferisce al formato della pellicola nel caso delle fotocamere a rullino o rullo praticamente estinte. il sensore nel caso di fotocamere di tipo digitale. Poiché le fotocamere digitali sono quelle che attualmente dominano il mercato e le fotocamere a pellicola sono diventate una sorta di pezzi da museo, devo dirvi che negli obiettivi standard delle fotocamere digitali i sensori full frame misurano circa 43 mm sulla sua diagonale, quindi gli obiettivi che sono oltre questa focale o in cifre più o meno ravvicinate, come nel caso dei 50 mm, si chiamano obiettivi di tipo standard.

Cos’è un obiettivo grandangolare?

Questi tipi di obiettivi fanno generalmente parte dello zoom oppure possono essere obiettivi primari e la loro caratteristica principale è quella di avere una lunghezza focale inferiore rispetto agli obiettivi di tipo standard.

L’ottica dell’obiettivo da 35 mm o anche da 28 mm può quindi essere classificata come grandangolare perché ha una lunghezza focale inferiore rispetto alla misura standard che è compresa tra 43 mm e 50 mm. Di conseguenza, l’angolo di visione di un obiettivo grandangolare è molto maggiore di quello dell’occhio umano convenzionale, una qualità che rende questo tipo di obiettivo perfetto per la fotografia di paesaggi con grandi estensioni di terreno ed è anche ampiamente utilizzato nella giornalismo fotografico dove l’immagine di determinate situazioni ed eventi deve coprire una vasta area.

Cos’è un teleobiettivo?

Quando si parla di teleobiettivo, dovrebbe essere chiaro che ci riferiamo a un tipo di obiettivo che è l’esatto opposto di ciò che significa il grandangolo. Con un teleobiettivo, la lunghezza focale, chiamata anche gamma focale, è maggiore di quella di un obiettivo di tipo standard, quindi l’ottica di un teleobiettivo, noto anche come teleobiettivo, va da 60 mm a circa 600 mm e ancora di più se si tratta di un super teleobiettivo.

Questo tipo di obiettivo è comunemente utilizzato dai fotografi di eventi sportivi per catturare il dettaglio delle giocate da lunga distanza, anche se a voi può sembrare un film, vengono utilizzati anche da spie e detective per le loro indagini, ma che sono diventati più famoso con il Questi tipi di obiettivi sono usati dai paparazzi nel loro tentativo di riflettere le folli vite di celebrità, reali e jet set.

Cos’è un obiettivo macro?

La prima cosa che dovrei chiarirti a questo punto è che quando parlo di un obiettivo macro, ovviamente non mi riferisco al termine “macro” dell’ottica dell’obiettivo zoom che ha il compito di indicare l’idoneità degli scatti ravvicinati. Per la fotografia che viene eseguita con fotocamere professionali, l’obiettivo macro è quello progettato per ottenere un rapporto di riproduzione di 1:1, ovvero con questi obiettivi viene eseguita la fotografia ravvicinata, ovvero ti offre la possibilità di ottenere immagini nelle sue dimensioni reali.

Per le loro caratteristiche, queste lenti hanno solitamente dei disegni ottici particolari, creati per correggere alcune aberrazioni visive tipiche dell’immagine ravvicinata, come elementi fluttuanti e superfici sferiche. Questi tipi di obiettivi sono comunemente usati nella pubblicità e nelle foto specializzate di moda e design.

Cos’è un obiettivo manuale?

Chiamati anche “messa a fuoco manuale” sono, come indica il nome, quegli obiettivi che il fotografo deve mettere a fuoco con le proprie mani e non attraverso un sistema di messa a fuoco automatica. Per eseguire la messa a fuoco manuale, il fotografo deve spostare gli anelli di messa a fuoco e un meccanismo all’interno dell’obiettivo viene modificato in base alla distanza che desidera ottenere per mettere a fuoco punti diversi a seconda dei casi.

La maggior parte delle fotocamere moderne ha la possibilità di utilizzare obiettivi manuali e obiettivi con messa a fuoco automatica, semplicemente ruotando la manopola di selezione delle funzioni è possibile utilizzare l’uno o l’altro, quello che consiglio è di non forzare le ghiere di messa a fuoco se si utilizza la messa a fuoco automatica perché può danneggiare l’obiettivo.

Cos’è una lente pancake?

Di solito sono lenti abbastanza economiche con ottiche piatte. Inoltre sono leggeri e molto compatti e hanno una lunghezza focale che può variare da quella necessaria per un obiettivo ad essere o grandangolare o standard, questo è tra 28 mm o 40 mm a seconda dei casi, sono molto usati in fotografia per il campo visivo che coprono e perché, inoltre, averne una non implica un investimento molto elevato.

Cos’è un obiettivo superzoom?

Questo tipo di obiettivo può essere utilizzato in un’ampia varietà di applicazioni grazie all’ampia gamma di lunghezze focali che è in grado di coprire. In altre parole, un super zoom ha un’ampia gamma focale che va da 18 a 300 mm o da 28 a 300 mm. Gli obiettivi super zoom hanno aperture massime variabili, ma in genere sono più piccoli a lunghezze focali maggiori e leggermente più grandi a lunghezze focali minori. Sono leggeri, non molto grandi e di costo ragionevole. Questo tipo di obiettivo è ideale per una grande varietà di immagini, dalla fauna selvatica, reportage fotografici e persino fotografie diverse come ritratti e paesaggi.

Cos’è un teleobiettivo zoom?

Un teleobiettivo zoom va oltre un teleobiettivo convenzionale. È un obiettivo zoom la cui lunghezza focale minima è nell’area del teleobiettivo, quindi se trovi un obiettivo con una lunghezza focale compresa tra 70 – 300 mm o con un’ottica di 100 – 400 mm, parleremmo di un obiettivo con zoom tele. Questi sono molto bravi a catturare dettagli importanti a distanze abbastanza lunghe.

La funzione di questo tipo di obiettivo è quella di catturare situazioni di interesse su un buon piano senza la necessità di trovarsi a breve distanza dall’oggetto che si sta fotografando. Obiettivi con queste qualità raggiungono grandi distanze e quelli che hanno anche uno zoom si muovono su distanze maggiori.

Cos’è un obiettivo per ritratti?

Non devi davvero pensarci troppo e il nome lo spiega chiaramente, un obiettivo da ritratto non è altro che un obiettivo con caratteristiche speciali per scattare fotografie di tipo ritratto, anche se, ovviamente, vengono utilizzate anche per altri tipi di fotografie che non sono necessariamente ritratti.

La sua qualità principale è che ha una lunghezza focale teleobiettivo mite e un’ampia apertura massima. L’idea di questo tipo di obiettivo è che la sua ottica consente una profondità di campo ridotta e una distorsione abbastanza leggera.

Gli obiettivi, ad esempio, con una lunghezza focale di 85 mm f/1.8 e 85 mm f/1.4 sono considerati obiettivi per ritratti su alcuni tipi di fotocamere e sono generalmente adatti a fotocamere i cui sensori sono in genere più piccoli del full frame.

Cos’è una lente a specchio?

Sono lenti progettate in modo tale da poter evitare almeno di essere meno suscettibili al fenomeno noto come aberrazione cromatica. Hanno una costruzione speciale diversa dall’ottica convenzionale che è in grado di vedere i riflessi di luce negli specchi.

Sono anche chiamate lenti catadiottiche e il loro compito è impedire alla luce di riflettersi su oggetti di vetro come gli occhiali delle persone o le finestre di vetro a specchio. Di solito sono più leggeri ed economici di altri obiettivi, ma fissarli a un’apertura produce altri fenomeni che di solito non piacciono ai fotografi professionisti.

Che cos’è un obiettivo decentrabile?

Questi tipi di obiettivi non hanno funzionalità di messa a fuoco automatica, quindi devono essere messi a fuoco manualmente da un fotografo esperto. La funzione di questo tipo di obiettivo è correggere l’effetto trapezoidale visto nella fotografia di prodotti o architettonica. Sono anche chiamati obiettivi di controllo della prospettiva perché, come suggerisce il nome, sono in grado di controllare la prospettiva di ciò che viene fotografato.

In questa varietà l’obiettivo si sposta rispetto alla pellicola o al sensore fotografico, questi movimenti consentono di regolare la profondità di campo indipendentemente dall’apertura.

Cos’è un obiettivo fisheye?

Offrono un ampio angolo di visione per scene estese e presentano distorsioni curvilinee pronunciate non esibite dagli obiettivi convenzionali. Sono disponibili in due varietà: circolari che producono in il sensore un’immagine circolare circondata da bordi neri; e full frame, che sono quelli che riempiono l’intero fotogramma con l’immagine in questione. Sebbene esista, raramente troverai un fisheye con uno zoom, poiché questi sono quasi sempre gli obiettivi principali.

Come puoi valutare e acquistare il tuo prossimo obiettivo

L’acquisto di un obiettivo fotografico, per quanto comune e semplice possa sembrare, non è quasi mai economico, quindi se hai intenzione di spendere molti soldi, dovresti assicurarti che l’obiettivo o gli obiettivi che scegli valgano ogni dollaro investito, quindi per prendere le decisioni giuste dovresti tenerne conto Ha una serie di aspetti che ti aiuteranno a scegliere l’obiettivo corretto.

Quindi, al momento dell’acquisto dovresti guardare:

prestazioni ottiche

Per quanto riguarda le prestazioni di una fotocamera, ci sono una varietà di aspetti che garantiranno un buon risultato in questo senso, questi sono:

  • Nitidezza: Qui devi essere molto chiaro sull’uso che darai all’obiettivo in modo da selezionare correttamente. Se lo è, ad esempio, per eventi sportivi o con molto movimento, ti servirà qualcosa che cambi velocemente la focale mentre il soggetto è un altro se lo utilizzerai per paesaggi o ritratti dove l’obiettivo deve supportare scene più statiche. Si consiglia, prima dell’acquisto, di guardare le immagini di esempio realizzate con la lente, soprattutto i dettagli degli angoli.
  • Levigatura del bordo: Questo dettaglio vi darà un’idea della nitidezza della lente, ciò è dovuto principalmente alla composizione qualitativa degli elementi e del vetro che la compongono, minore è la smussatura sui bordi, più nitida è la lente e se ti avvicini alle foto che scatti alle estremità dell’apertura, si fa più evidente la morbidezza dei bordi, elemento da evitare il più possibile. Qui lo stesso consiglio prende vigore, dovresti rivedere le immagini di prova realizzate con l’obiettivo ed essere attento agli stili di apertura per determinare la nitidezza.
  • Distorsione: Esistono diversi tipi di distorsione, i più comuni sono a botte ea puntaspilli. Il primo può essere comune sui teleobiettivi quando si ingrandisce a pieno ingrandimento, il secondo si verifica con la gamma più alta del teleobiettivo quando le lunghezze focali sono lunghe.
  • Aberrazione cromatica: Questo è presente in tutte le lenti ed è lo sgradevole scolorimento nei punti dell’immagine dove c’è più contrasto, con il tempo si può evitare o controllare e si nota a diaframmi aperti o chiusi. Agli estremi dell’intervallo di apertura, l’aberrazione è inferiore.

Messa a fuoco automatica e cos’è la stabilizzazione dell’immagine

Ci sono anche alcuni elementi di messa a fuoco che è necessario tenere in considerazione quando si acquista un obiettivo fotografico, perché da questi dettagli è possibile ottenere anche una fotografia migliore, questi sono:

messa a fuoco automatica

L’autofocus è un’invenzione moderna che molti fotografi apprezzano, ma questo dipende da come utilizzerai la fotocamera perché a volte sarà molto importante per te e altre volte sarà del tutto irrilevante. Se le tue foto sono di eventi e attività in cui gli oggetti fotografati sono in costante movimento, una messa a fuoco automatica è essenziale, se la tua area di specializzazione sono le scene statiche, allora non è una cosa così importante da considerare quando effettui l’acquisto.

stabilizzazione dell’immagine

Questo punto si riferisce ai pulsanti di stabilizzazione che vengono solitamente utilizzati sulle fotocamere quando non si utilizza un treppiede, maggiore è la lunghezza focale dell’obiettivo, maggiore è la stabilizzazione dell’immagine. Lo stabilizzatore riduce le vibrazioni e mantiene la nitidezza anche con velocità dell’otturatore più basse, quindi la maggior parte dei fotografi concorderà sul fatto che questa è una delle migliori invenzioni uscite dalle fotocamere moderne.

Lenti obiettivo in primo piano